Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
12 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Moda

12.05.2018

Passione, creatività
ed eccellenza
Lo stile è donna

Un maestro orafo incide con il bulino un’iniziale su un gioielloElisabetta Benetti, Giulia Sartini e Maria Luisa PianegondaLa serata organizzata nel negozio Falconeri di via Mazzini
Un maestro orafo incide con il bulino un’iniziale su un gioielloElisabetta Benetti, Giulia Sartini e Maria Luisa PianegondaLa serata organizzata nel negozio Falconeri di via Mazzini

Tre esperienze di eccellenza. Tre storie di passione. Tre realtà ambasciatrici del Made in Italy, anzi del Made in Veneto. Denominatore comune, la creatività femminile. Sono quelle raccontate in via Mazzini nel corso di una serata-evento all’interno della boutique Falconeri, il marchio di cashmere e filati pregiati che fa parte della Galassia del Gruppo Calzedonia. Che qualche giorno fa ha voluto ospitare altre realtà veronesi del fashion e del gusto per una «Feel and taste experience» tra nuove collezioni ed e una degustazione di vini veronesi. Perché? «Semplice: condividiamo in pieno la filosofia della qualità del prodotto», spiega Elisabetta Benetti dell’omonima gioielleria, che ha fatto da trait d’union tra due designer, Giulia Sartini, stilista delle collezioni donna per Falconeri, e Maria Luisa Pianegonda, creatrice dei gioielli firmati Maria e Luisa Jewels, marchio proposto, a Verona, proprio dalla Gioielleria Benetti. «Volevamo legare l’artigianalità e il femminile, che racchiude nello stesso tempo design, esclusività e appartenenza: sono prodotti per una donna dinamica e sofisticata, che lavora, ma a cui piace essere sempre in ordine». Partiamo dall’abbigliamento: cosa c’è di meglio di un capo elegante, di qualità, ma allo stesso tempo confortevole? «I nostri sono capi senza tempo, realizzati con cashmere e, per la collezione primavera-estate, in filati pregiati, dal lino, al cotone, alla seta, con un’attenta cura del dettaglio, proprio perché possano durare nel tempo», spiega Sartini descrivendo la collezione Falconeri. Accanto alla linea più classica, infatti, dove domina la palette di colori neutri come il whisky, spicca la linea «tribale», con capi ispirati al safari e sfumature dal rosso al giallo, con richiami mattone. Non mancano l’azzurro denim e il rosa cipria, mentre diverse proposte, ebbene sì, sono perfette anche per la sera, come le giacche illuminate dal lurex e lavorazioni jacquard. «La nostra sfida? Realizzare un capo fresco, giovane e accattivante anche con la maglia che la donna possa vestire dalla mattina alla sera». L’intarsio, invece, è il protagonista della collezione di Maria e Luisa Jewels, che la designer vicentina Maria Luisa Pianegonda, dopo aver venduto il brand che porta il suo cognome, ha lanciato dopo un lungo viaggio in Oriente che le ha cambiato la vita. «L’intarsio è espressione dell’arte italiana, penso alla basilica di San Marco a Venezia, ma si trova anche altrove, in India, in Nepal: è arte e meraviglia che ho trovato per le strade del mondo», spiega la designer, specialista nei gioielli in argento 925, ma in quello «di valore, lavorato davvero a mano», magari arricchito da pietre come il quarzo o il topazio. Il risultato? «Un gioiello per una donna di carattere che merita il meglio, frutto della maestria artigianale degli orafi milanesi e vicentini con l’utilizzo del bulino e senza l’aiuto di tecnologie computerizzate». E a proposito di eleganza, l’apoteosi è stata il brindisi con il Durello della cantina Bennati, azienda fondata nel 1920 in Valtramigna. «Annibale» il nome scelto per la nuova, elegante, bottiglia presentata per l’occasione, in nome della seconda generazione della famiglia di lunga tradizione: iniziò a vinificare già con il capostipite Antonio alla fine del XIX secolo. •

Elisa Pasetto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1