21 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

15.01.2019

Se i calli dello Spampanato
prevedono neve per giovedì

La Posta della Olga
La Posta della Olga

El Spampanato, il meteorologo del bareto che prevede il tempo in base ai suoi calli - scrive la Olga - ha detto che a metà settimana fiocarà. È quindi probabile che l’assessora Pippi Calzelunghe Segala lo abbia preso sul serio quando ha deciso di prolungare il blocco delle euro 4 a diesel fino a giovedì. Raramente el Spampanato sbaglia perché si basa su antiche e consolidate tradizioni come facevano i nostri vecchi contadini a cui bastava annusare l’aria, il più distante possibile dal luamàr, per dire che tempo avrebbe fatto il giorno dopo o di lì a poche ore. El Spampanato, che ovviamente non si cura mai i calli che per lui sono come i capelli per Sansone, ogni giorno passa dalle due alle tre ore con i piedi nudi esposti all’aria e che, grazie a una sedia girevole, orienta verso i punti cardinali. Di solito si fida del callo maggiore, ma per essere più preciso deve prendere in considerazione anche il callo minore e Cassiopea, una concentrazione di piccoli calli che ruota attorno a quest’ultimo. Di norma se gli fanno male sia il callo maggiore che quelli in zona Cassiopea è neve sicura. Se il cainamento è provocato solo dal callo maggiore vuol dire pioggia. Se poi entrano in gioco anche i duroni che ha sui calcagni, è neve mista a pioggia. «A òlte - ammette - me ciava le interferense de le parabole de le televisión ma de solito ghe ciapo». Il mio Gino dice che almeno due o tre volte la settimana lo chiama al telefono un colonnello dell’aeronautica militare che, nell’incertezza, si avvale delle sue previsioni. L’unica lacuna dello Spampanato sono gli avvisi ai naviganti. «Dovarìa trasferìrme al mar e métar le sate al vento su le spiage - spiega - ma alora perdarìa de ocio la pianura padana». Devo ammettere che io stessa per sapere che tempo farà chiedo al mio Gino: «Come caminàelo ancó el Spampanato?». Se il mio Gino risponde "El caminàa drito" vuol dire alta pressione ancora per un bel po’ e se risponde "El sopegàa» vuol dire che il tempo è in cambiamento. Un giorno ho chiesto alla moglie dello Spampanato, la Spampanata, se non le facesse pena vedere suo marito cainare per i calli e lei mi ha risposto: «Cossa vólla, Olga, l’è el so laóro ma devo dir che co’ ’sto clima suto el camina drito par mesi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1