26 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

18.12.2018

Se entri alle 13 o alle 22
è già multa sicura

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Da febbraio - scrive la Olga - non si potrà più uscire dalla Ztl dopo il termine ultimo fissato per l’entrata. Cioè, se, per esempio, entri approfittando della "finestra" mattutina che va dalle 10 alle 13, devi uscire alle 13 in punto, sennò scatta la multa. Finora valeva solo per i furgoni del carico e scarico, ma da febbraio varrà per tutti. Se entri alle 13 sei quindi automaticamente già in multa perché è impossibile entrare e uscire contemporaneamente. E quindi la finestra di accesso dovrà essere corretta stimando il tempo che si impiega dal momento dell’ingresso a quello dell’uscita. Se è di 10 minuti, come dice il casinologo Cagnara che ha spiegato il provvedimento al bareto, il nuovo orario sui tabelloni all’ingesso dei varchi dovrà essere anticipato alle 12,50. Se rimarrà alle 13 pioveranno i ricorsi perché si tratterà di una palese trappola per fregare gli incauti. Chi entrerà alle 12,50 sarà comunque un furbo o un fesso. Un furbo se usa la Ztl come una scorciatoia per uscire dalla parte opposta del centro; un fesso perché non potrà fermarsi neanche per un caffè. Chi entra per andare al ristorante, da febbraio per uscire in tempo utile dovrà prenotare al massimo per le undici dopo aver anticipato la colazione all’alba. Per quanto riguarda la finestra serale (dalle 20 alle 22, su prenotazione), alle 22 entreranno solo gli autolesionisti ma la cena nei ristoranti potrà essere consumata in orario canonico. Ci saranno però imbugamenti alle uscite perché si presume che tutti i clienti usciranno pressappoco alla stessa ora: 21,58 - 21,59. La stretta del Comune ha lo scopo di evitare che chi entra nella Ztl non ne esca più, intasando di auto il centro. Ci sono auto di non residenti che vi stazionano dal 2005 muovendosi solo all’interno dei varchi. Addirittura, come ha detto il casinologo Cagnara, c’è gente dei quartieri periferici che, avendo due auto, con una arriva fino ai lungadige da dove poi raggiunge a piedi l’altra parcheggiata stabilmente nella Ztl. Questo malcostume deve quindi finire ed è per questo che non possono non essere accolte con favore le nuove disposizioni del Comune. Sempre che venga debitamente corretto sui tabelloni l’orario di ingresso. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1