Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
21 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

12.04.2018

Per una cosa o per un’altra
la città non tira mai il fiato

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Evviva il Vinitaly che si apre domani - scrive la Olga - ma, ancora di più, evviva gli ottantamila carabinieri che domenica 22 aprile, quella dopo la conclusione del salone del vino, sfileranno per le vie del centro. Evviva tutti, però in questa città no se pol gnanca sponsàr un fiatìn che apena finisse 'na roba ne scomìnsia subito 'n'altra, e non robe da gnente perché per le due manifestazioni messe insieme il comitato per l'ordine e la sicurezza disporrà uno schieramento di polizia che ha precedenti solo ai tempi della visita di papa Ratzinger. Il sindaco Sboarina ha dichiarato di averci impiegato due secondi a rispondere sì al generale che gli chiedeva di ospitare il raduno dei carabinieri. Il mio Gino dice che se ne avesse impiegati quattro si sarebbe ricordato che l'uichènd prima la città si sarebbe imbugata per il Vinitaly, ma non importa, quando se g'à tanto da far, calcòssa pol sempre scapàr. Per due uichènd consecutivi, dunque, la città sarà piena come un ovo, anzi la sgùssa si romperà e il contenuto schizzerà dappertutto. La giunta Sboarina ci ha abituati ai record e forse di questo dovremmo essere tutti contenti se ci piacesse el casìn, ma, a forza de stòrzar el naso, va a finìr che el ne se destàca e alora l'è mèio che lo tegnémo drito. La Biba che abita in centro dice che tra banchéti, maratone, sagre, fiere e raduni la ghe n'à fin sora ai cavéi e per questo sta pensando di trasferirsi alle Caroèrse, in mezzo alla campagna delle Basse de San Michél, dove gli unici ma sporadici affollamenti sono quelli delle pégore che invadono la strada. «D'inverno - si lamenta - non potevo uscire di casa per il freddo e adesso, che se vèrze la stagión, no gh'è domìnica che possa dìr "vago a far du passi in Bra in santa pace"». La capisco ma anche lei, come me, l'è 'na butèla de 'na òlta, con dei valori diversi di quelli che sono venuti dopo e che ghe piàse el bàito e la confusión. Però il Vinitaly e i carabinieri non si toccano, bastava solo distanziarli di un paio di settimane par tiràr el fià. In vista del raduno i tecnici stanno lavorando in corso Porta Nova perché non si aprano altre voragini dopo quella di carnevale. Perché un conto è se ci cascava dentro el Papà del Gnoco e un conto è se ci sprofonda la Fanfara dei carabinieri. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1