Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

07.05.2018

Non solo lucchetti d’amore
Ci sono anche chiavi inglesi

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Forse non sanno - scrive la Olga - che le Arche Scaligere sono un cimitero o forse lo sanno ma chi se ne frega e quindi è inutile chiedersi il motivo per cui gli innamorati adesso attacchino i lucchetti anche alla funerea recinzione in ferro battuto delle tombe di Cangrande e degli altri Signori di Verona. Non bastassero i lampioni dei ponti e la Casa di Giulietta, i metallici pegni d'amore sono arrivati anche lì e chissà quale sarà la prossima destinazione. Il sociologo del bareto, el professor Strusa, sostiene che dopo aver lucchettato tutto, agli innamorati non resterà che appendersi l'aggeggio al naso attraverso un buco che metterà in comunicazione le narici. Secondo el Strusa sarebbe questo il solo modo di dimostrare che si vogliono bene e, a supporto della sua asserzione, fa l'esempio di una tribù africana delle foreste del Congo dove la pratica è in auge. Ricordo che come pegno d'amore il mio Gino mi aveva dato la tabacchiera di suo nonno che, secondo lui, avrei dovuto portare al collo. Ma siccome avevo contraccambiato col masenìn del caffè di mia nonna, gli ho risposto che doveva fare altrettanto e la cosa è morta lì. Quello dei lucchetti d'amore è un bìsness mica da ridere. Il nostro ferramenta, el Brùgola, ci ha fatto i schèi e adesso viaggia in Ferrari. Volendo aumentare ancora il profitto, vende anche le chiavi inglesi d'amore. Ne ho vista una coi nomi di due innamorati tedeschi attaccata a un cartello segnaletico dalle parti della tomba di Giulietta. E mi è venuto in mente el Nane. Era appena uscita la canzone che diceva "Gelsomina, butta la chiave". El Nane, imbriago come ’na sapa, era andato di notte sotto la finestra della Marietta per la quale aveva preso una cotta da fogo. «Marietta, butta la chiave!» gridava. E la Marietta gli ha buttato giù una chiave inglese da otto chili che, se lo avesse preso, lo avrebbe copato. I lucchetti invece non riesco ad associarli all'amore. Mi ricordano piuttosto il furto di salami avvenuto nella cantina del ragionier Dolimàn nonostante avesse attaccato al cadenàsso della porta uno di quei lucchetti corazzati che usano alla Nasa perché non portino via i missili. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1