20 gennaio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

04.10.2018

La verza all’occhiello
e la protesta del Brusapaión

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Il Mobility Day è la verza all’occhiello di questa amministrazione - scrive la Olga - e non sia mai che venga abolito nonostante l’entrata in vigore, il primo ottobre scorso, del blocco feriale - a cui va ad assommarsi - dei veicoli ritenuti più inquinanti. D’altra parte, come dice el cavalier del dopolavoro Osoppo, il Mobility Day è roba nostra, mentre la rottamazione, di fatto, di più di un milione di auto, è frutto della concertazione tra quattro regioni del Nord. Dobbiamo o no dimostrare che abbiamo più coscienza ecologica degli altri, visto che, tra l’altro, non ci costa niente? L’ambientalista del bareto Bebo, detto Zanna Gialla dal colore dei denti che non si lava mai, è sicuro che tra sei mesi, grazie alla somma tra il Mobility Day e il blocco feriale, Verona avrà l’aria più pulita del Tibet. El Fufi Fìnfarlo gli ha fatto però presente che lo smog che tabacchiamo ce lo soffia in gran parte la cintura delle autostrade e che se fermiamo le auto nelle città e nei paesi dobbiamo anche mettere fuori legge il riscaldamento domestico e abolire le industrie. «Rivarémo anca a questo - gli ha risposto el Bebo Zanna Gialla - ma intanto par piasér smòrsa la pipa che te me infuménti». L’ambientalista che è un fan della giunta Resoldòr di Sboarina, quasi tutte le sere si reca in Lessinia con la moglie, la Bibi Sgrendenóna, a vedere i lupi che sbranano le manze e i musséti e ne trae grande soddisfazione. Intanto el Furio Brusapaión, non condivide l’ordinanza del nostro Comune, che non ha riscontro nelle altre regioni, la quale permette agli automobilisti della sua età, settant’anni e oltre, di poter circolare con auto fuori norma. Definendosi "obiettore di coscienza", el Brusapaión sostiene che non è disposto a inquinare solo perché l’anagrafe dice che ha facoltà di farlo e ritiene intollerabile la deroga che tratta gli anziani come dei rimbambiti che vanno discriminati dagli altri cittadini. «Se i giovani che gh’è al governo i fusse rimbambiti come mi - dice - no i farìa le monade che i sta fazéndo e no i mandarìa a ramengo l’economia brusàndo i risparmi de le faméie». Lo sfogo del Brusapaión è stato applaudito al bareto che ne ha caldeggiato la candidatura a sindaco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1