Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 ottobre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

21.12.2017

La stella dell’Arena
e le braghe da Schützen

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Mi telefona la Brigitte da Innsbruck - scrive la Olga - e mi chiede di mandarle una foto di piazza Bra con la stella cometa. Le rispondo che gliene mando anche una coi mercatini di Natale. «Quelli li abbiamo anche noi - mi dice - e sono più belli dei vostri. Quello che nessuno al mondo ha e può avere è l'Arena con la stella». Brava Brigitte, io neanche ci pensavo ma dopo Giulietta c'è la stella e di questa si deve rendere merito a Troisi che l'ha ideata, all'architetto Olivieri che l'ha realizzata, all'azienda Manni che ha fornito l'acciaio gratis e al Bepi Vicenzi (a proposito, lo saludo anca se no'l se ricorda più de mi) che con la Fondazione Arena ne sostiene le spese di montaggio e smontaggio. La stella è lì da 33 anni, dalla prima edizione dei presepi e doveva essere provvisoria ma oggi, per fortuna, è ancora al suo posto. «Mi mandi anche la pearà che la riscaldo per il pranzo di Natale? E anche un paio di codeghìni?» mi chiede la Brigitte proponendomi uno scambio con le marmeladen che fa lei. Le rispondo che lo farò con piacere ma che non so quanto péar ci devo mettere. «Tanto - mi dice - e se non basta ce ne aggiungo io perché il mio Hans la preferisce tanto pearata e vuole che io ci infili anche peperoncini piccanti che gli aumentano il testosterone». Le dico che il mio Gino i peperoncini piccanti li usa come supposte perché agiscono prima ma mi rendo subito conto che non è un argomento natalizio. La Brigitte mi chiede se le mando anche una foto di quei Babbi Natale che rampégano sulle case perché mi dice che a Innsbruck usano l'ascensore. Le rispondo che si stanno estinguendo per la forte concorrenza dei ladri di importazione che usano lo stesso sistema e si mascherano come loro. «Meglio ancora - mi dice la Brigitte -. Mandami la foto di un Babbo Natale ladro che rampéga, così io e il mio Hans ridiamo. Abbiamo appena visto in tv l'albero di Natale della sindaca di Roma che è kaputt morto stecchito prima di arrivare a Natale e il mio Hans ha riso al punto da pisciarsi nelle braghe da Schützen». «Il mio Gino - le rispondo - non avendo le braghe da Schützen soffre di ritenzione. Me ne spediresti un paio?». •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1