Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
25 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

23.04.2018

L’Arena si rilancia copiando
«Amici» della De Filippi

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Mentre la città sta facendo il pienone per il raduno dei carabinieri - scrive la Olga - il sindaco Sboarina dichiara che il periodo buio dell'Affondazione Arena è finito. Vuto védar - me son dita - che l'à visto i bilanci de la stagiòn lirica che la deve ancora scominsiàr? E ne ho tratto la conclusione che l'aministrassión dei record ha anche capacità divinatorie. Ne parlavamo ieri sera alla Corte Vècia dove io e il mio Gino siamo andati a cena col Quaia, el carabinier in pensión del bareto, sua moiér, la Quaiòta, il musicista Strimpèla e la consorte Strimpy. El Quàia, di tanto in tanto, usciva in corte a fare strècin perché si doveva tenere allenato per la marcia dei carabinieri di domenica in corso Porta Nova. El Strimpèla, dopo aver raccontato alcune barzellette sui carabinieri, ha detto che «la sovrintendente dell'Affondazione, la Gasdia, facendo debuttare in Arena - come ha annunciato presentando i cast delle opere - molti giovani talenti, non solo rompe col passato ma applica alla lirica la fortunata formula della trasmissione Amici di Maria De Filippi». «L'idea - ha aggiunto - avrà un impatto positivo sui bilanci perché i giovani si pagano con qualche gelato e un giro in giostra». D'accordo, ho detto io, ma insieme ai pischèrli ci sarà un baritono quasi ottantenne. «Appunto - mi ha risposto el Strimpèla - neanche i vèci a fine carriera hanno molte pretese». La Strimpy ha detto che però el Sboarina ha ragione di essere trionfante perché ha trovato anche il modo di pagare le maestranze tutto l'anno, non come faceva Tosi che le lasciava senza stipendio in ottobre e novembre. «Le paga meno - ha spiegato - e così saltano fora anca i schèi par pagarle sempre». «L'è l'ovo de Colombo!» ha esclamato il mio Gino. Avendolo sentito la cameriera che passava tra i tavoli, «Me despiàse - ha risposto - ma gh'émo solo ovi de galina». La stessa cameriera dopo un po' è venuta a informarci che el Quaia, facendo strècin in corte, si era infortunato. Addio marcia in corso Porta Nova. «El ghe tegnéa tanto - ha detto la Strimpy - el toléa anca le anfetamine parché, come el m'à dito, “vuto che i ghe faga l'antidoping ai carabinieri?“». •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1