Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
19 settembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

25.05.2018

Il tempo balengo che
varia da quartiere a quartiere

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Le previsioni del tempo fatte regione per regione, provincia per provincia, città per città - scrive la Olga - sono superate. Bisognerebbe farle quartiere per quartiere o, addirittura, isolato per isolato. Lo dico perché ieri ho telefonato alla Berenice che abita a Ponte Crencano per chiederle la ricetta del cunèl imbogonà. «Parla più forte - mi ha pregato - parché qua pióe che Dio la manda e no te sento. «Qua no pióe mia - le ho risposto - ansi gh'è un sol che spaca le piére e ghe n'ò aprofità par métar fora i nissói a sugàr». Sapevo che il tempo è balengo ma ho voluto fare una verifica telefonando ad altre amiche. Così ho chiamato la Betty di Borgo Venezia. «Com'èlo el tempo lì?» le ho chiesto. «Gh'è el sol ma pióe - mi ha risposto - Te dirò, ansi, che da l'altra parte de la strada tempesta. Vien zó grani grossi come ovi che i sbusa le machine come le fusse de puìna». Ho telefonato allora alla Giusy di Borgo Roma, ma siccome era molto che non la chiamavo e mi pareva stupido chiederle subito del tempo, ho fatto un preambolo e lei mi ha risposto con un altro preambolo. Finalmente, tra un preambolo e l'altro, le ho detto: «Me par de sentìr che lì tira vento». «No - mi ha risposto - el fìs-cio che te senti l'è quel de la pentola a pressión parché ò messo su el minestrón co' le aciùghe. Qua è vegnù un sguassòto che el m'à negà el canarìn che g'avéa sul pontesèl, ma adesso vedo l'océto del sól». Continuando il mio giro di telefonate, ho chiamato la Irma de Santa Lùssia. «Qua gh'è la bora - mi ha risposto - e sicome g'avea la finestra de la càmara vèrta, m'è volà via la ghepièr erotica che g'avea sul lèto e ò mandà me marì a sercàrla in giro par el quartiér. Sperémo che el le cata in prèssia parché scomìnsia a spiansizàr». Il meteorologo del bareto, el Spampanato, al quale ho chiesto spiegazioni, mi ha detto che effettivamente lui, quando fa le previsioni, tiene conto dei cambiamenti del tempo che ci possono essere da un quartiere all'altro o da un marciapiede all'altro e fa la media. «Pol quindi capitàr - mi ha spiegato - che a San Zen i me strumenti i prevéda serén e che in borgo Milàn i prevéda tempesta suta e alora mi méto nel boletìn "variabilità cumulocimbrica nembostralacunà con sporadici sguassòti sui cópi più alti e bora nei vicoli». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1