24 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

04.03.2019

Il sire incastrato nella porta:
no stè tiràrme par la barba

La Posta della Olga
La Posta della Olga

La sera del giovedì grasso - scrive la Olga - io e il mio Gino eravamo alla Corte Vècia ad ascoltare gli amici musicanti di "Dai che cantémo" e non ci aspettavamo certo che venisse in visita el Papà del Gnoco. Alto e grosso nel suo abito infagotà da sire, si è era incastrato nella porta. Se i pompieri non l'avessero liberato, oggi per la prima volta in 489 anni avremmo avuto un Bacanàl senza la sua maschera più rappresentativa. O, nella migliore delle ipotesi, avremmo avuto un Papà del Gnoco sensa el pansón perché el Bepo, el parón de la Corte Vècia, aveva già preso la decisione di segarglielo o di ridurglielo col manaréto. «Ostia, o slarghé la porta o mi qua no vègno più. E no stè tiràrme par la barba» gridava il sire mentre era incagliato. Per fortuna, passata la paura (sua ma anche nostra), oggi ha sfilato regolarmente e io e il mio Gino lo abbiamo applaudito mentre in testa al corteo, a cavàl del so muséto, passava per piazza Bra, e ci sentivamo dei privilegiati perché non solo la sera prima era stato con noi ma, in attesa dei pompieri, eravamo stati anche tra quelli che avevano tentato di liberarlo. E a un certo punto mi aveva detto: «Olga, la me tégna el pirón, parché se no, no fémo gnente». Mi ero meravigliata che avesse fatto il mio nome. «Se conossémo?» gli avevo chiesto mentre mi passava il pesante pirón con insìma el gnoco. «Tuti i conosse la Olga» mi aveva risposto e mi era andà in brodo de giùgiole. Mentre passava da piassa Bra mi è parso che mi riconoscesse perché ha guardato dalla mia parte salutando con la mano nel modo in cui saluta el papa. «Par caso sìto geloso?» ho chiesto al mio Gino che stava brontolando qualcosa. «Geloso no, ma me par che ghe sia un certo f'ìling tra ti e 'sto Papà del Gnoco - mi ha risposto -. D'altra parte el pirón el te l'à dato a ti, no a mi, e dopo, quando l'è vegnù a ringrassàrte, te ghè caressà el barbón e lu el t'à parlà ne 'na récia». «El m'à solo dito che, bardà come l'era, el sudàa più de 'na vaca» ho replicato. Con 'sto fìling l'à smenata tutto il giorno e poi alla sera, quando siamo andati a letto, mi ha chiesto di giurargli che non mi ero innamorata del Papà del Gnoco. «Solo del gnoco» gli ho risposto. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1