19 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

25.10.2018

Il Kgb in piazza Bra?
Tensione in trattoria

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Silvino Gonzato Quando Sboarina inserisce l’adunata degli alpini tra i motivi che rendono Verona una città internazionale - scrive la Olga - forse esagera un po’. Ne parlavamo ieri sera io e il mio Gino alla Trattoria dai Onti dove eravamo a cena col cinese Tan detto Tano e sua moglie Lin, detta Wanda, che ci avevano invitati per festeggiare i 2043 anni della Grande Muraglia, anniversario che ci era sfuggito. «Che v'à cunà, bisogna capirlo, l'è pien de entusiasmo» ha detto el Tano riferendosi al sindaco. Tutti abbiamo però convenuto che sono in arrivo giorni formidabili per la nostra città. Oggi si aprono la Fieracavalli e il Forum Eurasiatico mentre tra poco, in novembre, Celentano si insedierà al Camploy per registrare il suo nuovo show. La Wanda ha detto che mentre dei cavalli non gliene importa un fico secco, Celentano è il suo idolo e, nonostante la dentiera pericolante, ha cantato a squarciagola “Il tuo bacio è come un rock“. Il mio Gino ha detto che, secondo le aspettative del Comune, Celentano darà lustro a Veronetta. «Lustrando i marciapié» gli ha risposto il cinese Tano che parla il nostro dialetto meglio di noialtri. Ma la discussione si è accesa soprattutto sul Forum Euroasiatico della Gran Guardia che interessa molto al Tano perché interverranno anche alcuni delegati cinesi, due dei quali sono suoi cugini. «Te podaréssi andàr a parlàr anca ti, no te sì anca ti nel comercio internassionàl?» gli ha detto il mio Gino. «Podarìa - gli ha risposto el Tano che ha un banchéto allo stadio - ma con l'embargo alla Russia el me export de mudande e ombrèle el s'à cucià, no l'è più quel de 'na olta». Avendo io detto di aver letto su L’Arena che a vigilare sulla Gran Guardia, dove la Russia sarà rappresentata da parecchi delegati, saranno gli agenti segreti di Putin, il mio Gino si è impressionato. «Come! El Kgb a Verona!» ha esclamato mettendo in allarme gli altri clienti della trattoria alcuni dei quali si sono avvicinati per saperne di più. Era il momento di stemperare la tensione e così la Wanda si è alzata e ha proposto a tutti un brindisi alla Grande Muraglia. Tutti però hanno capito che si trattava del muro che sta tirando su il Comune in via Monte Baldo per evitare che il progno allaghi ancora le case. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1