Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
15 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

05.07.2018

Arena incapelà e giostra
Ma almeno con Tosi...

La Posta della Olga
La Posta della Olga

L’Arena non avrà alcun capèl - scrive la Olga - né a cupola come quello degli alpini né - soluzione ipotizzata dall'architetto tedesco vincitore del bando di concorso lanciato dall'amministrazione Tosi - piatto come 'na fogassa cucià, tipo i cappellini con veletta portati dalle nostre nonne ma che stanno tornando di moda. L'altro giorno la sovrintendenza ha sentenziato che come capèl all'Arena basta il cielo e se questo el pissa qualche góssa fa parte dello spettacolo. Sboarina e i suoi gongolano perché è stata rintuzzata l'ennesima velleità dell'ex amico Tosi, la cui sagoma viene bersagliata ogni giorno dalle bale de pèssa nel privato luna park del nuovo sindaco. A me l'Arena incapelà non sarebbe piaciuta ma devo ammettere che Tosi con le sue fantasie ci dava almeno degli argomenti ameni su cui discutere per mesi mentre invece i nuovi arrivati, un po' cacasenno, non sono affatto divertenti, soprattutto l'assessora Pippi Calzelunghe Segala alla quale, visto che podarìa èssar so mare, consiglierei di dire magari le stesse cose ma con un fare meno saputello e, se ne è capace, di condirle qua e là con un sorriso, un tentativo di felice battutina o di arguta ironia. Ci vuole poco per diventare simpatici se lo si è di natura ma ci si trattiene pensando che una carica istituzionale preveda il sussiego ingrugnato. Non ero d'accordo nemmeno sulla giostra panoramica con vista cimitero che l'amministrazione Tosi voleva installare a ridosso delle mura viscontee di via Pallone, ma ne era scaturito un dibattito divertente: c'era chi si pissava addosso dal ridere e chi la riteneva indispensabile. La stessa testardaggine dell'assessór Corsi al quale era venuta l'idea della giostra per far dimenticare il fiasco del traforo sotto le Toresèle, era spassosissima. E poi ricordo quanto ho sganassato per la bislaccheria del consigliere Fantoni, non l'unica per la verità, che voleva mettere el cuèrto di plexigas a via Mazzini. Insomma, con Tosi si rideva mentre con questi qui non dico che si pianga, magari fanno anche le cose per bene, ma sono allegri come un figàr quando fiòca. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1