26 marzo 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

La Posta

08.03.2019

Al bareto c’è chi si arma
e chi espone cartelli

La Posta della Olga
La Posta della Olga

Vi spiego - scrive la Olga - come l'ho capita io la nuova legge sulla legittima difesa. Un amico prete mi racconta che, essendo entrato un ladro nella sua camera da letto, prima di accertarsi visivamente o tramite domanda specifica se il farabutto fosse armato o meno, ha afferrato la statuetta in gesso della Madonna che teneva sul comodino e gliel'ha rotta sulla testa. Condannato per eccesso di legittima difesa, ha dovuto risarcire il ladro per le ferite e il danno morale. Questo è accaduto quando c'era (è c'è ancora perché si attende l'approvazione del Senato) la vecchia legge. Con la nuova legge voluta da Matteo Salvini, l'amico prete potrà colpire l'intruso non più con la piccola Madonna ma col grosso crocifisso in bronzo appeso alla parete sopra il letto. E se el le copa, pasiènsa, el ghe dà i òi santi e morta lì (mèio, morto lì), senza dover subire un processo per eccesso di sacrosanta (considerata la sacralità dell'arma usata) legittima difesa. «E par ci no iè preti e no i g'à in càmara grossi Cristi contundenti?» chiede il mio Gino. La nuova legge dice che la difesa è sempre legittima ma non precisa con quali mezzi ci si può difendere. Immagino che si parta dalla méscola e dal flit per arrivare alla katana, alla pistola e al s-ciòpo co' le cartùce da léoro. Il mio Gino mi dice che al bareto aspettano che la legge venga approvata definitivamente per correre ad acquistare armi da fuoco e cinturoni da caubòi. Il fascista Trisòrco ha già ordinato onlàin una mitragliatrice pesante da mettere nell'orto perché, come dice la legge, ci si può difendere lecitamente in tutti i luoghi di proprietà, non solo in casa. «La me par 'na esagerassión - rispondo al mio Gino - ma capìsso che co' l'ignoransa che gh'è in giro se possa rivàr al Far Uèst». Secondo me, per spaventare i ladri basterebbe attaccare al cancelletto o al portoncino di ogni casa un cartello del tipo "Attenti al cane" con l'immagine di una pistola e la dicitura multilingue "Qui si spara agli intrusi". Basterebbe anche la faccia di Salvini. Ma giustamente il mio Gino mi fa osservare che i ladri, vedendo la faccia di Salvini, invece di entrare con la cautela che è propria della categoria entrerebbero sparando. •

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1