Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
13 dicembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Giugno

30.06.2015

Dal Piganzo al Mose. Il salto della sindaca

La posta della Olga
La posta della Olga

«Mi telefona la Elide» scrive la Olga. Mi dice che la gatta ha fatto quattro gattini. Per un attimo penso che sia un messaggio cifrato del genere di quelli che si scambiavano gli intercettati dello scandalo "Roma Capitale", perché la Elide non ha mai avuto gatti».«Poi però mi spiega che il suo Remigio ha portato a casa una gatta incinta e che non si era accorto che lo fosse quando el Bilo Cartasugante gli aveva chiesto "Vuto un gato?" e lui l'aveva preso perché era gratis. "Vuto un gatìn?" mi domanda la Elide. Le rispondo di no perché ho el papagàl». «La televisione sta dicendo che Zaia, come la gatta della Elide, ha partorito la giunta e che ci sono dentro due veronesi, Coletto, confermato alla Sanità, ed Elisa De Berti, sindaco di Isola Rizza, ex tosiana, nominata assessora ai Lavori Pubblici. "Un bel salto" dico alla Elide. "No - mi risponde - la gata l'è straca e no la g'à proprio vóia de saltar, l'è qua in un cantón che la ghe dà el late ai gatini"».«Le dico che mi riferisco alla De Berti che da sindaco di un paese di tremila abitanti va a fare l'assessora di una regione che ne ha cinque milioni, e, peraltro, senza essere stata eletta in Consiglio».«"Iè miracoli possibili solo in politica - mi risponde la Elide - Mi no so che lavori publici importanti la g'abia fato a Isola Rissa ma se vede che Zaia l'à visto che la g'à delle qualità". "Questo de sicuro - le dico - parché dai ponti sul Piganzo e sul Bussé no se passa al Mose se no se g'à de le qualità"» «Forse l'è ingegnera - la me dise la Elide - forse la g'à fato dei studi che noaltre no savémo. Fato sta che ancó se si vuole che le proprie qualità vengano riconosciute, ci si mette in politica».

«Pensa che el fiól de la Piera che el g'à la laurea in ingegneria elettronica e el passa par le case a véndar i ricambi del Folletto. E so mare la continua a dirghe: métete in politica, Bepìn, in principio te fè el galopìn, te lechi qua e là, ma dopo, se te gh'è de le qualità, i te fa assessór, scólteme mi che son vécia"».

«Le rispondo che purtroppo ancó i fiói no i g’à coràio, iè demoralizà, i tintóna, no iè boni de capir cosa l’è el meio par lori».

«"Grassie, t'ò zà dito de no - le rispondo - quando el diventa grande el me magna el papagàl"».  COPYRIGHT

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1