21 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Febbraio

24.02.2015

Sul garbùio della Lega risponde Panbiscòto

La posta della Olga
La posta della Olga

«Al bareto» scrive la Olga «sono tutti col fiasco sospeso, in attesa di vedere se il braccio di ferro tra Salvini, Zaia e Tosi andrà a finire a stramusoni o se, prima che sia troppo tardi, cioè prima che la Moretti sia catapultata direttamente dalla poltrona dell'estetista a quella di presidente della Regione, i tre leghisti si metteranno d'accordo per una tregua, avendo poi tutto il tempo che vorranno per tornare a far volàr le strasse».
«Il mio Gino dice che questa contesa gli ricorda tanto quella tra el Vacamora, el Vacabigia e el Vacabianca per il porco dell'Assunta che dopo tante discussioni se l'è portato via el Vacaborlina insieme alla roia che gli è stata data in omaggio».
«Lo stesso politologo Scoatìn dell'università de Cavaión non sa dire come si desgarbuierà la matassa che al momento è molto impetolata. Sulle liste e le alleanze Zaia no'l mola, Tosi no'l mola e Salvini el vol far el moléta gussando el Tosi che el se immula parché, dopo aver perso el posto di segretario federale che l'à ciapà Salvini, el vol el posto de Zaia par métarghela ne l'orto a tuti e du».
«E come se la matassa no la fusse abastansa ingarbuià, Tosi no'l vol andar a Roma sabato prossimo a far casìn col popolo leghista contro il governo Renzi. Visto che el politologo Scoatìn, anche se per la prima volta, è in difficoltà, el ragionier Dolimàn ha chiesto lumi e lumini al fantapolitologo di un giornale nazionale, Panbiscòto, telefonandogli dal bareto».
«El Panbiscòto, per rispondergli, voleva un mùcio de schei parché i politologi dei giornài nazionali i g'à un cascè molto alto, ma el ragionier con un bel po' de moine è riuscito a carvarci fora calcossa. Sul dubbio di Tosi se andare a Roma o no, el Panbiscòto ha detto che “sarebbe incoerente un Tòsi (co' la o larga) che manifestasse contro Renzi in piazza del Popolo a fianco di Salvini, Zaia e gli altri esponenti della Lega e che poi facesse perdere il Veneto alla Lega a beneficio del partito di Renzi, avendone magari in premio un ministero, a patto che si travesta da squinzia”. Appena el ragionier ha messo giù il telefono, gli avventori hanno voluto sapere cosa avesse detto el Panbiscòto. “'Na roiàda” ha risposto el ragionier».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvino Gonzato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1