Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
20 aprile 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

23.12.2009

EX

Gli EX nascono a Verona nel 1997 dall’unione di musicisti provenienti da varie formazioni rock attive anche a livello nazionale fin dal 1983 (tra cui, in ordine cronologico, Spitfire, Exile, Vertigo, Slan Leat, Frenetica, X-Hero, Shade, Madreterra).
Il gruppo propone sonorità che rispecchiano le esperienze dei singoli componenti: dall’hard rock fino al post-grunge e al crossover, con un risultato che - soprattutto nelle esibizioni dal vivo di largo respiro - si rivela dinamico e di forte impatto.
Il “puro rock”, quasi una parola d’ordine per gli EX, è proprio questa miscela di sfumature, tutte peculiari di un genere che, nonostante i quasi cinquant’anni di vita, sembra non perdere forza comunicativa. Lo spirito rock del gruppo trova così espressione in canzoni dove la musica aggressiva è fondamentale, ma nelle quali c’è spazio per melodie orecchiabili e anche per lo sforzo - una volta pagati i dovuti omaggi - di allontanarsi e rendersi indipendenti dai modelli classici, soprattutto degli anni ’70, sia stranieri che nostrani.
Il repertorio è cantato rigorosamente in italiano: non è un caso che l’ultimo cd del gruppo esce con il titolo Gion Uein (“Ed è arrivato anche Gion Uein, con tutti quanti i suoi caubois… soltanto che non è più lui”), sottolineando anche graficamente che la scelta - pur impegnativa - è quella di portare avanti uno stile personale e il più possibile lontano dalle influenze anglosassoni, e di seguire ed evolvere piuttosto le tracce lasciate da “padri” nazionali che vanno da Celentano ai Biglietto per l’Inferno, fino al mai dimenticato Ivan Graziani, sempre attraverso una personale interpretazione.
La linea dura del gruppo, oltre che sulle scelte di musiche e contenuti, si esprime anche in una protesta sociale che cerca di rimanere al di fuori di qualsiasi influenza politica; gli EX non amano i compromessi e portano avanti il proprio progetto in ostinata indipendenza, ripudiando ogni tipo di etichetta, incarnando in pieno lo spirito underground.
I testi dei brani, tutti originali, sono immediati, spesso molto semplici: quello che conta è che possano amalgamarsi all’impatto della musica e quindi trasmettere tutta l'energia necessaria. Descrivono situazioni, esperienze e considerazioni sulla vita di tutti i giorni (“Pozione”, “Mai più”, “Occhi nella nebbia”, “Ci sei”, “Forse per sempre”, “Eveline”, “Luce e fumo”, “Fallo con gli Ex”, “Dei”, “Violenza”), con impennate verso il passato e l’immaginazione (“Templari”, “La notte”), e qualche considerazione sui mali del mondo, come l’insensatezza delle guerre di religione, la paura di chi la guerra la vive in prima persona, l’informazione strumentalizzata, l’ipocrisia della gente (“Hetu”), la difficoltà di rendersi visibili in un sistema che tende ad appiattire tutto e tutti (“Sulla strada”, “Combattimento”, “Puro rock”, “Otto”, “Verona ‘80”), il teatrino dei politicanti e dei loro interessi (“Gion Uein”).
L’esibizione dal vivo degli EX si basa su uno spettacolo essenziale, senza fronzoli, appunto “puro”, che punta a coinvolgere il pubblico attraverso le sensazioni trasmesse con l’impatto sonoro e gli arrangiamenti.
Il gruppo ha all’attivo i cd autoprodotti “Grida” (1998) e “Puro rock” (2002), il brano “L’orgoglio di Verona” nella compilation “Sindromhellas” (2003 - pubblicata in occasione del centenario dell’Hellas Verona FC), e l’ultimo lavoro “Gion Uein” (2005), corredato da un cartone animato della canzone omonima.
Nel 2006 è stato realizzato il video di “Forse per sempre”, trasmesso anche su SkyTV, mentre il 2007 è stato inaugurato con il video di “Verona ‘80” realizzato in sala prove.
Nel 2008 il batterista Corrado Fiorio è stato sostituito da Adriano Marchi, proveniente da diverse esperienze rock con altri gruppi del veronese (Malibu Stacey, Turbozeta): il buon contributo apportato dal nuovo elemento si è manifestato subito nei due live estivi del 2008 (Verona Rock e Festa di fine Estate), nonchè al Live Blocco 2009.
In questi mesi gli Ex sono concentrati sulla realizzazione del quarto album, Dei, che dovrebbe vedere la luce entro la fine di Gennaio 2010. Il lavoro di incisione (e successivamente di missaggio) si svolge presso l'Opal Arts Studio di San Giovanni Lupatoto sotto la guida dell'ottimo Fabio Serra (che ha registrato anche per Cherry Lips, Bullfrog, Van der Sfroos, Sbibu e altri) e procede nel migliore dei modi.
Presto i numerosi fan del gruppo avranno tra le mani il disco sicuramente meglio realizzato dal punto di vista tecnico nella storia dei quattro di Verona.
Adriano Marchi: 349/0963266

MySpace
FaceBook


Rock
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1