Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
16 novembre 2018

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Prodotti & Mercato

13.07.2018

«Oscar» del vino
Premiato il top
dell'enoturismo

Sono sempre di più le cantine veronesi votate all’enoturismo
Sono sempre di più le cantine veronesi votate all’enoturismo

Sette realtà enoturistiche made in Verona. Sette «perle» del territorio, vere testimonial dell’eccellenza enologica scaligera nel mondo. Sono le sette aziende vincitrici di Best of Wine Tourism, una sorta di «Oscar» del vino in versione veronese, «un progetto per promozione internazionale del turismo del vino», lo descrive Giuseppe Riello, presidente della Camera di Commercio. L’ente, per arrivare alla rosa finale, in questa seconda edizione ha scandagliato infatti 49 aziende vitivinicole e di servizio che si distinguono per la qualità della loro attrattività turistica, oggi raccolte nella Guida «Verona Wine Tourism» distribuita in Italia e nel mondo. Questi i vincitori.

ARCHITETTURA E PAESAGGIO. La palma è andata a Guerrieri Rizzardi per avere creato un itinerario che si snoda dalla Valdadige a Soave, nel quale la villa Guerrieri Rizzardi ed il Giardino di Pojega a Negrar, esempio di giardino all’italiana del XVIII secolo, rappresentano un unicum architettonico e paesaggistico. ARTE E CULTURA. Il riconoscimento è andato a Villa Della Torre - Allegrini per aver trasformato una villa storica in un luogo di condivisione del bello, della storia e della cultura. Il ricco calendario di eventi culturali e degustazioni ne fa un punto di riferimento anche per gli intellettuali italiani ed europei.

ESPERIENZE INNOVATIVE NELL’ENOTURISMO. Sul gradino più alto c’è Tenuta Canova - Masi Wine Experience, con la nuova esperienza interattiva del Museo del vino, imperdibile percorso multimediale e polisensoriale a due passi da Lazise.

POLITICHE SOSTENIBILI NELL’ENOTURISMO. Vincente la Cantina Monteci, per aver adottato un approccio sostenibile anche attraverso il recente rinnovamento della cantina, ove gli ampi spazi vengono messi a disposizione del territorio, divenendo anche punto di aggregazione locale. L’attività produttiva rispetta l’ambiente, attraverso l’adozione di pratiche di coltivazione biologiche. RICETTIVITÀ. In questo settore, Musella Winery & Country Relais ha realizzato, in una corte del ’500 alle porte di Verona, un relais ricco di fascino dove organizza degustazioni, corsi di cucina, pesca con la mosca e gite in canoa sul fiume che scorre nel giardino.

RISTORAZIONE. Buglioni Wine Resort ha saputo coniugare la qualità dei vini con un’offerta di ristorazione ricca e diversificata. Le tre Osterie, a partire dalla «Locanda del Bugiardo», sono diventate punto di riferimento per cittadini e turisti.

SERVIZI PER L’ENOTURISMO. Il vincitore è Veronality, tour operator specializzato nell’enoturismo veronese, con un’offerta originale ed in continua evoluzione: le proposte vanno dalla scuola di cucina, ai tour con bici elettriche, Vespe vintage, scooter e minivan.

Elisa Pasetto
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1