Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
mercoledì, 21 novembre 2018

«Cucina di
Primavera»
Piatto vegano

Tofu al sesamo con verdure allo zenzero

Un piatto vegano completa il menù di primavera. Proposta da Federica Giuliano, la ricetta con prodotti esclusivamente vegetali si aggiunge ai piatti stagionali presentati dagli studenti della 4C Enogastronomia dell’Istituto professionale di Stato per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera «Angelo Berti», con sede a Chievo (Verona). Il piatto «Tofu al sesamo con verdure allo zenzero» incontra un pubblico diventato sempre più eterogeneo e alla ricerca di una cucina capace di reinventare la tradizione con l’utilizzo di prodotti unicamente vegetali. Le tappe dei menù stagionali che portano in tavola i sapori della nostra terra sono state seguite dalla chef Nicoletta Barazzutti e il progetto iniziato lo scorso anno, quando la 4C Enogastronomia era una terza, è supportato dal dirigente scolastico Domenico Luigi Bongiovanni. Il percorso di piatti stagionali è un invito a vivere il piacere della buona tavola attraverso una selezione di prodotti del territorio, consapevoli che una ricetta «non è solo un fatto tecnico-culinario», commenta Bongiovanni. «Ma, anche cultura e mentalità». Gusto e tradizione, storia e territorio. Sono questi i temi di studio e ricerca che hanno accompagnato il percorso annuale ripercorrendo le stagioni conclusi con quattro video-ricette per stagione e nell’ultimo capitolo con una ulteriore proposta vegana. Le ricette di primavera sono state presentate per cinque giovedì e il team di studenti con Federica Giuliano è composto da Jan Mathew De Torres, Enrico Fiorini, Giovanni Caniato, Sabrina Di Bari e Antonio Kristic. Ai video è allegata la ricetta pdf, adatta alla stampa e completa di valore energetico per singola porzione.

Marco Cerpelloni