17 febbraio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Economia

22.01.2014

Medinit porta in Africa anche l'agricoltura made in Italy

Da sinistra Francesco Bresolin all'edizione 2011 di Medinit Expo
Da sinistra Francesco Bresolin all'edizione 2011 di Medinit Expo

L'agricoltura made in Italy alla conquista del Marocco. Verrà presentato nell'ambito di Fieragricola (6-9 febbraio) il nuovo progetto firmato da Medinit, la società nata nel 2010 da ViaNuova con lo scopo di dare una vetrina qualificata alle aziende italiane che vogliono presentarsi al mercato del Marocco. Se nelle prime quattro edizioni Medinit era dedicata al solo comparto delle costruzioni, dal 2014 si aprirà anche al settore agricolo: a giugno è infatti in programma la prima edizione di Medinit agricoltura.
«La formula è sempre la stessa del Medinit Expo, il salone che dal 2010 ad oggi ha permesso a centinaia di operatori italiani del settore edile di penetrare nei mercati africani», spiega Francesco Bresolin, presidente di Medinit. «La manifestazione», aggiunge, «sarà aperta quindi alle sole imprese agricole italiane, che potranno così entrare in contatto con operatori del settore del Marocco e di tutto il Nord Africa, porta d'accesso per il continente africano».
Nonostante la flessione degli ultimi anni, il Pil marocchino è cresciuto nel 2013 intorno al 5%. Alcuni settori stanno riscuotendo poi particolare appeal nei confronti degli investitori stranieri: energie rinnovabili, ma soprattutto costruzioni e agricoltura, il cui sviluppo è più recente, ma molto rapido. «Gli operatori», aggiunge Bresolin, «guardano all'Europa alla ricerca di tecnologia, attrezzature, know how e il territorio veronese ha molto da dare e da insegnare. Per questo Medinit agricoltura rappresenta un'opportunità anche per le imprese locali del settore. Il continente africano offrirà mercati interessanti e business per molti anni a venire».
All'evento mancano solo cinque mesi, il presidente e il suo staff stanno lavorando per creare i contatti istituzionali necessari per la realizzazione di un appuntamento di spessore. «In occasione di Fieragricola, il 6 febbraio, incontrerò il direttore del ministero dell'Agricoltura marocchino», spiega Bresolin. La manifestazione che verrà ospitata da Veronafiere, di cui Medinit è una partecipata, sarà anche l'occasione per tavoli con le istituzioni e incontri con le imprese italiane, finalizzati a far conoscere le opportunità offerte dal mercato marocchino.
Si prospetta quindi un 2014 importante per Medinit che, oltre a lanciare questo nuovo format dedicato al mondo agricolo, si prepara per l'ormai vicino appuntamento in Oman. Dal 3 al 5 febbraio prossimi Medinit si trasferisce a Muscat, dove gestirà l'intero padiglione italiano della prima edizione di Idf Oman - Interior Design, Décor & Furniture Expo 2014. Saranno 35 le imprese del settore edile - molte delle quali hanno già partecipato all'edizione marocchina - che potranno così conoscere e stringere accordi con buyer ed operatori del comparto provenienti dall'area del Golfo, e quindi Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Qatar, Kuwait, Iraq e Iran, fino a spingersi a realtà economiche importanti come Dubai.
«Si tratta di un'area», spiega ancora Bresolin, «che sta facendo investimenti enormi nelle infrastrutture e gli operatori qualificati attesi, circa 1500, saranno interessati a un business di qualità». Oltre a Veronafiere, sarà presente anche Veneto Banca, istituto di credito che ha deciso di accompagnare le aziende alla conquista dei Paesi del Golfo.

Francesca Lorandi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1