domenica, 14 febbraio 2016
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

09.05.2013

«Ubriachi e sporcizia,
ci sentiamo in pericolo»

In via dei Mutilati torna l'allarme dei residenti per lo stato di degrado dell'area
In via dei Mutilati torna l'allarme dei residenti per lo stato di degrado dell'area
  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

Alla vista poco piacevole di gente spesso ubriaca e sopra le righe, si aggiungono adesso sputi e spintoni. Chi vive in via dei Mutilati è ormai allo stremo: per nulla disposto ad accettare il perenne viavai di frequentazioni allo sbando sotto finestre e balconi e negli anfratti dei propri cortili. L'ultima «vittima» del degrado che stagna nella via in pieno centro è Edoardo Armellini, che sabato scorso ha pescato un intruso nella sua proprietà privata limitrofa alla strada. «L'ho invitato ad allontanarsi e si è arrabbiato», racconta. «Mi ha sputato addosso e spintonato, per poi tirarmi addosso una mela. Le forze dell'ordine lo hanno intercettato in piazza Pradaval, limitandosi a raccogliere nominativo e documenti, per dissuadermi poi dallo sporgere denuncia, visto che rappresenterebbe probabilmente una sola perdita di tempo». Un episodio che non fa che coronare una situazione immutata rispetto agli anni passati, e che il referente del comitato di residenti e commercianti della via, Gianni Grigolato, non esita a definire abbandonata a se stessa. «Via dei Mutilati resta un posto di stazionamento per ubriachi e bivaccatori», dice senza mezzi termini. «Non capiamo perché chi mangia un panino sui gradini di Palazzo Barbieri viene pizzicato e multato dai vigili, o almeno invitato a raggiungere panchine e giardini, mentre in questa strada a pochi metri da piazza Bra ognuno mangia e beve come e quanto vuole, e il provvedimento anti-bivacco non è fatto rispettare in alcun modo». Eppure, un lieve miglioramento in passato c'era stato, in concomitanza con il divieto imposto al supermercato della via, di vendere alcolici nei fine settimana. «Il provvedimento è durato poco tempo e ha tamponato la situazione, creando però disagi e danni al supermercato. Capiamo che le forze dell'ordine non possano essere presenti a tutte le ore, ma chi bivacca nella nostra via di notte crea anche problemi di igiene ribaltando i cassonetti per rovistare tra i rifiuti, attirando così topi e ratti. Amia è già intervenuta più di una volta per procedere con la deratizzazione». Non a caso si torna a parlare di via dei Mutilati ora che si fa avanti il beltempo, e si è conclusa l'emergenza freddo. Conclude Grigolato: «Finito il gelo la gente ricomincia a dormire all'aperto e ciclicamente la situazione si ripresenta. Le forze dell'ordine inizialmente intervengono, ma poi i problemi ritornano e si trascinano immutati ormai da anni».

Chiara Bazzanella
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Multimedia

Twitter

Facebook

Sport

Cultura

Sondaggio

Chi vincerà il 66° Festival di Sanremo?
Chi vincerà il 66° Festival di Sanremo?
ok
Cultura
I colori dei Coleotteri nella mostra Superfici
Presso il Museo Civico di Storia Naturale di ...
Incontri
Raccontastorie
Appuntamento con la lettura ad alta voce per ...
Sport
28mo Campionato Invernale del Garda
La 28ª edizione del Campionato Invernale del ...