domenica, 24 settembre 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

12.12.2013

Sit-in dei laureandi in Medicina
Camici appesi al policlinico

La protesta degli specializzandi (FOTO MARCHIORI)
La protesta degli specializzandi (FOTO MARCHIORI)

VERONA. Hanno appeso i camici davanti al Policlinico di Verona i laureandi in medicina in segno di protesta contro i recenti tagli del governo, che hanno provocato una drastica riduzione del numero di borse di studio ministeriali assegnate alla formazione medica. Centinaia di giovani, arrivati anche dall’Università di Padova, hanno manifestato con un sit-in per denunciare la forte preoccupazione non solo per il loro futuro professionale, ma anche per il Sistema sanitario nazionale. «Ogni anno - ha spiegato la portavoce Gessica Marchesini - ci sono circa diecimila laureati in medicina e chirurgia che per lavorare devono fare la scuola di specialità. Il Ministero - ha aggiunto - prevede di stanziare solo duemila borse per il prossimo anno, mentre fino ad oggi sono state cinquemila all’anno». «Per cui - ha concluso - a fronte dei pensionamenti previsti e della carenza di nuovi medici formati, ci sarà un serio problema per il Sistema sanitario nazionale, senza contare i numerosi neolaureati che non potranno applicare quello che hanno studiato duramente per sei anni».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Una bimba di 14 mesi è stata sbranata dai due pit-bull di casa. Vanno vietate le razze a rischio?
ok

Sport

Spettacoli