lunedì, 29 agosto 2016
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

21.01.2013

Scuola: al via le iscrizioni
on-line. Sito Miur in tilt

  • Aumenta
  • Diminuisci
  • Stampa
  • Invia
  • Commenta

ROMA. Sito del Ministero dell'Istruzione in tilt per la partenza, oggi e fino al 28 febbraio, della procedura per presentare la domanda di iscrizione alle prime classi delle scuole statali primarie, secondarie di I e di II grado, che da quest'anno secondo la spending review si deve compilare obbligatoriamente solo on-line. Sono escluse le iscrizioni alla scuola dell'infanzia, che invece si effettuano consegnando la domanda cartacea all'istituto prescelto. Coinvolti circa 1,7 milioni di studenti.

Per effettuare con modalità on-line le iscrizioni degli alunni il Ministero ha realizzato una procedura informatica disponibile sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Si può presentare una sola domanda di iscrizione e la famiglia dovrà prima effettuare la registrazione al Portale delle iscrizioni, quindi seguire le istruzioni per compilare il modulo ed inoltrarlo alla scuola. Il sistema si farà carico di avvisare le famiglie via posta elettronica in tempo reale dell`avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda. La famiglia, inoltre, attraverso una funzione web potrà in ogni momento seguire l`iter della domanda inoltrata.

Le scuole destinatarie delle domande - e in subordine, qualora necessario, anche le scuole di provenienza - dovranno offrire un servizio di supporto per le famiglie prive di strumentazione informatica. Possono usufruire della procedura on-line anche le famiglie che intendano iscrivere i figli alle scuole paritarie che abbiano svolto tutti gli adempimenti successivamente descritti. Infatti, per le scuole paritarie la partecipazione al progetto iscrizioni on line è facoltativa.

Sav
Suggerimenti

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Le foto del terremoto

Vai al photos-wall

Twitter

Facebook

Sport

Sondaggio

La Francia vorrebbe proibire il burkini. Lo vietereste anche in Italia?
ok