mercoledì, 28 giugno 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

06.10.2013

Ospedale, Venezia ci ripensa:
ottanta letti e primo intervento

L'ospedale di Malcesine ha rischiato di essere chiuso ma il pressing sui politici ha fatto cambiare il piano
L'ospedale di Malcesine ha rischiato di essere chiuso ma il pressing sui politici ha fatto cambiare il piano

Sono state modificate nei giorni scorsi in quinta commissione regionale le schede ospedaliere per Malcesine. Dopo il terremoto estivo che ha visto molto vicino il pericolo di tagli drastici al numero di posti letto e di chiusura del punto di primo intervento, per la struttura dell'alto lago arrivano buone notizie.  Nel piano sugli ospedali, approvato in via definitiva in giunta regionale, all'ospedale di Malcesine sono stati assegnati 80 posti letto di riabilitazione con un primariato ed è stato reinserito il punto di primo intervento. Il nosocomio dell'alto lago perde dunque il reparto di ortopedia ma guadagna 30 posti letto in totale per la riabilitazione ortopedica e cardiologica, mentre rimarrà Centro di riferimento nazionale per lo studio, la ricerca e la cura della poliomielite e della sindrome post-polio.  La proposta iniziale avanzata dalla Regione parlava di 50 posti letto, da dividersi tra ortopedia (15) e riabilitazione (35). Una prospettiva che avrebbe costituito «l'anticamera della dismissione definitiva dell'ospedale», come aveva evidenziato a luglio il sindaco di Malcesine Michele Benamati.  Di qui la richiesta, avanzata all'unanimità in Regione nel luglio scorso dal Consiglio comunale, di aumentare a 90 il numero di posti letto. Richiesta ascoltata nella sua quasi totalità, con soddisfazione non solo da parte degli amministratori, ma anche dei vertici di Federalberghi Garda Veneto e Confcommercio Verona, che a loro volta durante l'estate avevano espresso a chiare lettere in quinta commissione le preoccupazioni di albergatori, ristoratori e operatori del settore turistico sulla chiusura paventata del punto di primo intervento e sui tagli ai posti letto. «Lo sforzo e l'unione delle categorie interessate al turismo e al commercio per il raggiungimento di un obiettivo comune hanno portato ottimi risultati, di questo ringraziamo i consiglieri della quinta commissione che hanno capito la fondatezza delle nostre richieste e sono riusciti ad ottenere la modifica delle schede ospedaliere», ha affermato il presidente di Federalberghi Garda Veneto Corrado Bertoncelli. «Mantenere l'unico servizio di pronto intervento nel raggio di parecchi chilometri è vitale per il turismo del medio alto lago, mentre l'istituzione di un primariato di riabilitazione fisica fa ben pensare sul futuro della struttura sanitaria inteso come sviluppo fecondo di un turismo sanitario».  A questo proposito, infatti, il 25 ottobre scatterà la libera circolazione dei pazienti europei per le cure sanitarie secondo il programma dettato dalla direttiva Ue sulla mobilità sanitaria intraeuropea. «Ritengo che questo sia un treno che non possiamo perdere, soprattutto in una località strategica come la nostra dove abbiamo l'opportunità di coniugare l'eccellenza sanitaria con un'offerta turistica di qualità», ha rimarcato Bertoncelli. Sulla stessa linea Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona, ha aggiunto: «Siamo lieti che il gioco di squadra abbia pagato, sarebbe stato assurdo tagliare una struttura come quella di Malcesine, baluardo sanitario dell'alto lago e punto di riferimento per tanti turisti ma anche struttura strategica per chi in quei territori vive tutto l'anno». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Laura Zanella
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Quale punto del suo programma vorresti che Sboarina attuasse per primo?
Federico Sboarina
ok

Sport

Spettacoli