giovedì, 29 giugno 2017
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

15.12.2012

A Povegliano una canzone da Oscar

Elisa, la popstar che ha registrato un brano da Oscar a Povegliano
Elisa, la popstar che ha registrato un brano da Oscar a Povegliano

Uno studio di registrazione da Oscar, uno dei «tesori» nascosti della provincia. I Sotto il Mare Recording Studios, in viale della Tecnica a Povegliano, di proprietà di Luca Tacconi, nei mesi scorsi hanno ospitato Elisa, la cantautrice di Monfalcone, per un progetto molto particolare. La cantante che vinse a Sanremo nel 2001 con «Luci» è andata a Povegliano per incidere un brano, scritto dal maestro Ennio Morricone, intitolato «Ancora qui». Inserito nella colonna sonora del nuovo film di Quentin Tarantino, «Django unchained» è ispirato agli spaghetti western (lo spunto viene da «Django» di Sergio Corbucci) e in Italia lo vedremo il 17 gennaio 2013.  Ma il percorso delle canzone di Elisa e Morricone non è finito: dalla provincia veronese è arrivata fino ad Hollywood. L'altro giorno, infatti, l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l'istituzione che ogni anno assegna gli Oscar, ha reso note le «shortlist», le pre-nomination ai premi 2013 e «Ancora qui» è entrata nella categoria della migliore canzone originale. D'altra parte, ai Sotto Il Mare la musica viene incisa ai migliori livelli internazionali, e non è cerco un caso che negli anni Tacconi abbia lavorato, oltre che con Elisa, con rock band di livello nazionale come Three Second Kiss, Polar for the Masses, Karma, The Record's e pure Bobby Solo. Ovviamente i gruppi e i musicisti veronesi che hanno beneficiato dei servizi degli studios sono molti: gli Home e i Canadians, Veronica Marchi, Enrico Nascimbeni, i Nexus e i Regina Mab, Giovanni Ferro, i Gran Torino, Ruben, gli Ancher, i Facciascura e i Klein Blue, le Pistole alla Tempia, Perlè e gli Shelter of Leech,  «Di Elisa posso dirvi poco», si difende il fonico Tacconi, così come sulla canzone scritta per lei da Morricone perchè il film di Tarantino esce il 25 dicembre. E anche le immagini di Elisa non posso divulgarle». Luca non vuole infatti rovinare la sorpresa ai fan della cantante di Monfalcone ma soprattutto vuole mantenere la privacy degli artisti che passano dal Sotto Il Mare.  «La prima sede dello studio è del 2007, mentre la nuova, che ho realizzato a Povegliano, è del 2009. Qui sono titolare e fonico residente, e in tutti questi anni ho lavorato ad oltre 160 album, attraversando vari generi musicali. Gli studios di Povegliano Veronese si estendono su 350 metri quadri, progettati con la supervisione dell'ingegnere Marco Fringuellino, docente di fisica acustica al Sae Institute di Milano, oltre che pianista. La struttura mette a disposizione lo spazio e le funzionalità necessarie a realizzare tecnicamente e artisticamente qualsiasi progetto musicale: su nastro analogico, in presa diretta con cinque stanze a disposizione».  Ma come si fa ad arrivare a diventare fonici e ad aprire uno studio, secondo i Regina Mab, «é strepitoso, e te ne accorgi appena ci metti piede»? «Nel 1997 mi sono diplomato in elettronica e telecomunicazioni», racconta Tacconi, «e ho iniziato a sperimentare con circuiti elettronici applicati all'audio e alla registrazione. Nel 1998 ho conosciuto Franco Piona, della Piona Custom Amplification, con cui da allora collaboro, testando gli amplificatori e i pedali che lui realizza. Nel 2001 sono stato programmatore degli effetti di Mario Schilirò, il chitarrista di Zucchero. Nel 2004 ho conseguito il Btec national diploma in musica popolare rilasciato dalla Edexcel di Londra. Tra le materie che ho affrontato c'erano fisica del suono, tecniche d'arrangiamento, tecnologia audio per le registrazioni casalinghe e per il missaggio, oltre per l'utilizzo di software e apparecchiature, fisica del suono». Ma il lavoro di Tacconi non è solo con le popstar come Elisa. «Dal 2006, con la fondazione Exodus», spiega, «ho dato vita a un progetto per la riabilitazione dei detenuti nella casa circondariale di Montorio da cui sono nati due cd».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giulio Brusati
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Quale punto del suo programma vorresti che Sboarina attuasse per primo?
Federico Sboarina
ok

Sport

Spettacoli